NEWS > News

MARCHI: MODIFICHE ALLA PROCEDURA DI OPPOSIZIONE IN AUSTRALIA - 11/03/2013

A partire dal 15 aprile 2013 entreranno in vigore le nuove disposizioni relative alla procedura di opposizione marchi in Australia.
Le modifiche più importanti sono riassunte di seguito.
Termine per il deposito dell’atto di opposizione da 3 a 2 mesi
Il termine concesso per il deposito dell’atto di opposizione sarà ridotto da 3 a 2 mesi dalla data di pubblicazione del marchio da opporre.
Procedura di opposizione
A decorrere dalla data di deposito della domanda di opposizione, la parte opponente avrà un mese di tempo per presentare gli argomenti necessari a sostegno dell’opposizione. In difetto, l’Ufficio può respingere l'opposizione.
Il richiedente a sua volta avrà un mese di tempo per replicare e presentare una dichiarazione in cui comunica la propria volontà a difendersi.
Il fatto che il titolare del marchio opposto debba ora necessariamente dichiarare la propria volontà di difendersi nella procedura di opposizione, nominando a propria difesa un mandatario marchi locale, pena il rifiuto della domanda, rappresenta una importante novità rispetto alla precedente procedura.
Periodo di riflessione non prorogabile
Per le domande di opposizione presentate dopo il 15 aprile 2013, il cosiddetto periodo di riflessione, durante il quale le parti hanno la possibilità di raggiungere un accordo, sarà concesso dall’Ufficio Marchi, previo accordo tra le parti, per un termine massimo di 6 mesi e non sarà prorogabile.

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance