NEWS > News

BANDO MARCHI+ - 17/06/2013

Con la presente segnaliamo che il Bando Marchi+ - pubblicato nel maggio 2012 e promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico ed Unioncamere al fine di erogare fondi a favore delle Piccole e Medie imprese per la registrazione di marchi a livello comunitario e/o internazionale - è ancora attivo.
In particolare, il Bando, pubblicato a maggio 2012, permette l’erogazione di agevolazioni per il deposito o lo sfruttamento economico dei marchi d’impresa.
Ricordiamo brevemente che possono essere finanziate esclusivamente le spese riguardanti i marchi comunitari ed i marchi internazionali.
I finanziamenti variano da 4.000,00 (per ogni domanda di marchio comunitario depositata) a 6.000,00 Euro (per ogni domanda di marchio internazionale depositata) a copertura dell’80% o del 90% delle spese ammissibili sostenute in funzione dei Paesi interessati dalla domanda di registrazione. Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 15.000,00.
Ai fini dell'ammissibilità al contributo di cui sopra, tutte le spese dovranno essere state sostenute nel periodo compreso tra il 7 maggio 2012 (data di pubblicazione Bando) e la data di presentazione della domanda di agevolazione.
Il Bando prevede inoltre la possibilità di ottenere un contributo in misura inferiore a quello sopra indicato, ovvero tra i 1.000 e i 2.000 Euro, nel caso di marchi internazionali basati su di un marchio italiano risalente a data anteriore alla pubblicazione del Bando (punto 6 del Bando).
L’impresa può richiedere un’agevolazione per spese inerenti a :
1.         Progettazione di un nuovo marchio (ideazione elemento verbale e progettazione elemento grafico);
2.         Ricerche di anteriorità e assistenza per il deposito: le ricerche possono riguardare ricerca per similitudine (comprensiva della ricerca di identità) in Italia, ricerca per similitudine (comprensiva della ricerca di identità) per ciascun Paese diverso dall’Italia, ricerca di identità UE (27 Paesi). Si fa presente che le ricerche con effetto nei Paesi esteri potranno essere oggetto di agevolazioni solo qualora venisse effettuata anche una ricerca di similitudine tra i marchi italiani, comunitari e internazionali estesi all’Italia;
3.         L’assistenza per l’acquisizione di un marchio depositato o registrato in Italia;
4.         L’assistenza per la concessione di licenza sul marchio qualora lo stesso, dopo essere stato depositato, sia stato concesso in licenza in uno o più paesi;
5.         Le tasse di deposito e registrazione relative alla domanda di marchio.
Le domande per ottenere le agevolazioni dovranno essere presentate ad Unioncamere e le risorse saranno assegnate in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino ad esaurimento delle stesse.

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance