NEWS > News

L’Ufficio europeo dei brevetti modifica i requisiti per il deposito di domande divisionali - 24/10/2013

A seguito di una recente decisione del Consiglio di Amministrazione dell’Ufficio europeo dei brevetti, a partire dal 1 aprile 2014 fintantoché una domanda di brevetto europeo non sarà concessa, respinta o considerata abbandonata, parte del suo contenuto potrà essere utilizzata per depositare una o più nuove domande di brevetto europeo che prendono la data di deposito della domanda originaria (le cosiddette domande divisionali). La decisione annulla l’attuale procedura dell’Ufficio europeo dei brevetti, secondo la quale un ulteriore requisito per il deposito di una domanda divisionale è che eventuali notifiche da parte della Divisione di esame non siano state emesse da più di 24 mesi.
Secondo la nuova procedura, il deposito di domande divisionali di seconda o successiva generazione sarà sottoposto a tasse aggiuntive di importo crescente con l’aumentare delle generazioni.
 

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance