NEWS > News

Marchi, Brevetti e Know-how – Rivalutazione – legge di stabilità (147/2013). - 10/01/2014

La legge di Stabilità ha previsto la rivalutazione dei beni per le imprese che adottano i principi contabili nazionali. Una possibilità che riguarda anche i beni immateriali come, tra gli altri, marchi,  brevetti, licenze e know-how
La rivalutazione produce effetti civili e fiscali a fronte del pagamento di un'imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell'Irap nella misura del 16% per i beni ammortizzabili e del 12% per quelli non ammortizzabili. Non è consentita la mera rivalutazione civilistica. È quanto prevede l'articolo 1, commi da 140 a 146, della legge di stabilità (legge 147/2013).
I soggetti interessati sono tutti gli esercenti attività d'impresa, anche in contabilità semplificata, in relazione ai beni materiali e immateriali iscritti tra le immobilizzazioni nonché alle partecipazioni in società controllate e collegate di cui all'articolo 2359 del Codice civile. 
In linea generale sono rivalutabili i beni che risultino dal bilancio 2012 e siano ancor presenti nel bilancio 2013 sul quale la rivalutazione è eseguita. Sono rivalutabili quei beni  immateriali che conservano un valore economico ma non figurino più nell'attivo patrimoniale perché completamente ammortizzati; ciò non preclude la rivalutazione se tali beni risultano ancora tutelati legalmente
Il maggior valore assegnato ai beni immateriali per effetto della rivalutazione potrà essere certificato da una Perizia, se necessaria anche asseverata, che la Barzanò & Zanardo è in grado di offrire ai propri clienti.
 

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance