Marchi > Internazionali

Secondo l'Accordo di Madrid, il titolare di una Registrazione Italiana, qualora possieda una seria struttura commerciale in Italia, può ottenere una registrazione internazionale.

L'Accordo Italo-Francese dell'8 gennaio 1955 in materia di marchi, in base al quale residenti e titolari di attività commerciali in uno dei due paesi potevano semplicemente estendere le loro registrazioni nazionali nell'altro paese, è stato abrogato a far data dal 1° settembre 1983.

L'Accordo di Amicizia e Buon Vicinato stipulato tra la Repubblica Italiana e la Repubblica di San Marino è ancora in vigore e prevede la reciproca protezione dei marchi dei due paesi ed il riconoscimento del loro uso. Peraltro, la Repubblica di San Marino ha posto in vigore proprie normative, e, pertanto, è sempre consigliabile effettuare un distinto deposito in tale Paese.

I Patti Lateranensi prevedono una protezione reciproca dei marchi con la Città del Vaticano, anche se in base alle disposizioni della Legge Marchi italiana del 1929.

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance