News > Provvedimento Prot. 67014 del 6.5.2016 il Direttore dell’Agenzia delle Entrate – ripartizione territoriale per le Istanze Integrative di interpello.

Con il Provvedimento il Direttore ha stabilito la ripartizione tra diverse articolazioni dell’Agenzia delle Entrate della gestione delle istanze di accesso alla procedura di accordo preventivo connessa all’utilizzo di beni immateriali ai sensi dell’articolo 1, commi da 37 a 45, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (istanze di “Patent Box”).
 
Nel provvedimento si prevede la competenza:
  1. dell’Ufficio Accordi Preventivi e Controversie Internazionali della Direzione Centrale Accertamento sulla gestione delle istanze di accordo preventivo presentate dalle imprese con un volume d’affari o ricavi pari o superiori a € 300.000.000, a prescindere dal domicilio fiscale. 
  2. Alle Direzioni Regionali ed alle Direzioni Provinciali di Trento e di Bolzano è attribuita la competenza alla gestione delle istanze presentate dai soggetti titolari di reddito d’impresa, che, alla data di presentazione dell’istanza, hanno domicilio fiscale nel rispettivo ambito territoriale e un volume d’affari ovvero un ammontare di ricavi, risultante dall’ultima dichiarazione presentata prima dell’invio dell’istanza, inferiore a € 300.000.000. 
Le istanze già presentate - Le istanze già presentate sono trasmesse, a cura dell’ufficio competente, alle articolazioni dell’Agenzia delle Entrate come precedentemente individuate. Per l’invio della documentazione integrativa questa va inviata a cura del contribuente alle articolazioni dell’Agenzia delle Entrate come precedentemente individuate.
 
Allegato

Condividi questa pagina

Copyright © Barzanò & Zanardo 2013 | Credits | P.Iva 01347741009 | P.Iva 01347751008 | Privacy | Legal Notice | E-mail Disclaimer | Insurance